Artrite Reumatoide (AR)

 
 
Definizione

L'artrite Reumatoide (AR) è una malattia infiammatoria cronica, autoimmune, di cui non si conosce la causa. Colpisce prevalentemente le articolazioni diartroidali, ma può coinvolgere anche tessuti ed organi extra-articolari (malattia sistemica). L'evoluzione è difficilmente prevedibile e induce erosione delle articolazioni colpite con conseguente danno irreversibile della funzione articolare e disabilità. Sempre più articolazioni, nel tempo, vengono coinvolte dal processo infiammatorio. Viene compromessa la qualità di vita e si riduce l'aspettativa di vita.

Pagina iniziale del sito

   
Epidemiologia
Non si conosce la causa.
Oltre 400.000 persone in Italia hanno AR.
Le donne sono colpite in misura tre volte maggiore degli uomini.
 

E' una malattia presente in tutto il mondo e in ogni razza, sebbene con diversa prevalenza che varia da 0.33% a 6.8%.
Limitatamente all’area europea, la Artrite Reumatoide sembra essere più frequente nelle popolazioni del Nord Europa. Nelle popolazioni del bacino del Mediterraneo, sembra essere meno severa, con meno frequenti manifestazioni extra-articolari.
In Italia la prevalenza (numero di casi di artrite reumatoide nella popolazione generale) è circa 0.4% (un malato ogni 250 abitanti). Vi sono quindi circa 400.000 malati nel nostro paese.
Le donne sono colpite più degli uomini, in misura tre volte superiore.
Può esordire in ogni età, ma in oltre il 70% dei casi compare tra i 40 e i 60 anni.